Camelia sinensis
  • L'arte del tè. Ediz. a colori

Quest’oggi non voglio parlarvi troppo a lungo: tutti quanti sapete che il tè fa bene alla salute e ne conoscete almeno alcune delle proprietà. Francamente non credo utile farvi il solito elenco sulle proprietà anti-infiammatorie o anti-ossidanti del tè… La maggior parte le conosce già, quindi non vale la pena sprecare il vostro tempo… Tuttavia in quest’articolo potrete scoprire diverse curiosità dedicate ad una delle bevande più buone del mondo, sicuramente non le conoscerete tutte!

Fonte: la-mia-teiera.info

L’origine del nome: Camelia sinensis

Camelia sinensis

La camelia sinensis è la pianta da cui tutti i tipi di tè traggono origine: soltanto i diversi metodi di lavorazione differenziano le varie tipologie. Non tutti  sanno che questa pianta porta il nome botanico di Camelia in onore del reverendo Georg Joseph Kamel detto Camellus (1661-1706). A poco più di vent’anni questo reverendo-scienziato fu inviato alle Isole Marianne e poi trasferito alle Filippine nel 1688, dove aprì la prima farmacia, a Manila, fornendo medicinali gratis ai meno abbienti.

L’origine del tè: l’imperatore cinese Shen Nung

imperatore cinese Shen Nung 

Si racconta che l’imperatore cinese Shennong – una figura che si mescola fra storia e religione e che la leggenda narra sia vissuto tra il 2738 e il 2698 avanti Cristo – fu il primo grande bevitore di tè. Oggi è considerato il padre dell’agricoltura e si racconta che abbia assaggiato centinaia di erbe per valutarne il valore medicinale: la catalogazione di centinaia di erbe medicinali o velenose fu un punto cruciale per lo sviluppo della medicina tradizionale cinese.

Il tè in Europa: l’Inghilterra

regina Vittoria

Si racconta che gli inglesi abbiano cominciato a bere il tè alle cinque del pomeriggio in quanto avevano l’abitudine di fare solamente due pasti al giorno: colazione e cena. Si dice che fu la duchessa Belford Anna Russel, un’amica stretta della grande regina Vittoria, che diede inizio a questa tradizione in quanto durante le ore pomeridiane avvertiva un forte senso di appetito che non le permetteva di attendere il pasto della cena.

Da leggere: quali sono le diverse tipologie di gelatiera?

Da guardare…